Scoprire quanto guadagna un idraulico in Italia non è solo una questione di curiosità, ma una chiave di volta per chi vuole avviare o ottimizzare la propria attività in questo settore.

L’idraulica, una professione tanto antica quanto moderna, continua a essere una componente essenziale del tessuto economico, rispondendo alle necessità quotidiane di milioni di persone. In questo articolo, immergiti in un’analisi dettagliata dei guadagni medi di un idraulico, esplorando non solo il fatturato medio e il margine di redditività del settore ma anche i servizi più richiesti e i loro prezzi medi.

Con l’ausilio di strumenti avanzati come il software business plan idraulico di Bsness.com, vedrai come calcolare con precisione il guadagno potenziale della tua attività, assicurandoti una guida affidabile per navigare il mercato dell’idraulica con successo.

Ecco quanto guadagna un idraulico in Italia

Un idraulico in Italia guadagna mediamente circa 1.450 € netti al mese, equivalente a circa 13 € lordi all’ora. Tuttavia, lo stipendio può variare significativamente a seconda dell’esperienza, delle competenze e della località, con uno stipendio minimo di circa 1.100 € netti al mese per i profili meno esperti come l’apprendista idraulico. Alcune fonti indicano che il guadagno mensile può variare tra 1.500 € e 3.000 €, e in casi particolari, un idraulico altamente qualificato e con una buona clientela può guadagnare fino a 3.500 € al mese.

Software business plan idraulico

Il software specifico per fare il business plan di un idraulico e calcolare quanto guadagna, il punto di pareggio, il fatturato e la redditività.

Con un esempio completo di business plan per l’idraulico, realizzato da esperti del settore, sul quale potrai direttamente lavorare.

I principali servizi forniti da un idraulico con l’indicazione dei relativi prezzi medi

Un idraulico offre una vasta gamma di servizi per soddisfare le esigenze di manutenzione, riparazione e installazione di impianti idraulici e di riscaldamento. Ecco alcuni dei principali servizi forniti da un idraulico con i relativi prezzi medi:

Riparazione perdite

Le perdite d’acqua possono provenire da tubature, rubinetti, sanitari o riscaldamento. La tariffa per la riparazione di una perdita può variare significativamente a seconda della complessità e della localizzazione, ma in media si aggira tra €70 e €150.

Installazione sanitari (WC, lavabi, bidet)

L’installazione di nuovi sanitari o la sostituzione di quelli esistenti richiede precisione e competenza. Il costo medio per questo servizio varia tra €150 e €400 a pezzo, esclusi i materiali.

Sostituzione rubinetteria

Cambiare i rubinetti di cucina o bagno può migliorare esteticamente l’ambiente e ridurre il consumo d’acqua. Il prezzo per la sostituzione di un rubinetto si situa mediamente tra €50 e €150, escluso il costo del rubinetto.

Disotturazione scarichi

La disotturazione di lavandini, WC o scarichi può variare da interventi semplici a più complessi, con costi che vanno da €80 a €250.

Manutenzione e installazione impianti di riscaldamento

Questo include la pulizia di caldaie, la sostituzione di elementi danneggiati e l’installazione di nuovi impianti. I costi possono variare notevolmente in base alla tipologia di intervento, con una media di €100 – €500 per la manutenzione e da €1.000 a €5.000 o più per l’installazione di nuovi impianti, a seconda della complessità e del tipo di sistema.

Revisione e manutenzione impianti idraulici

Controlli periodici, pulizia di filtri e verifica della pressione dell’acqua rientrano in questi servizi, con prezzi che vanno mediamente da €80 a €200.

Installazione impianto di climatizzazione

Installare un impianto di aria condizionata richiede competenze specifiche e il costo può variare in base al tipo di sistema e alla complessità dell’installazione, con prezzi che partono da €500 a €2.500 o più per unità.

Gli interventi d’emergenza o fuori dall’orario lavorativo possono comportare tariffe superiori. È importante notare che i prezzi possono variare notevolmente a seconda della località geografica, dell’esperienza del professionista e dei materiali utilizzati.

quanto guadagna un idraulico al mese
quanto guadagna un idraulico al mese

I software per calcolare quanto guadagna un idraulico

Il miglior software per calcolare quanto guadagna un idraulico è sicuramente il software business plan idraulico di Bsness.com

La creazione del business plan è un processo che garantisce precisione e chiarezza nel pianificare il successo della tua attività idraulica. Ecco come funziona:

Inserimento degli investimenti iniziali

Inizia inserendo gli investimenti iniziali per le attrezzature idrauliche necessarie. Questo consente di avere una visione chiara dei costi di avvio e della capitalizzazione necessaria.

Definizione dei prezzi di vendita

Imposta i prezzi di vendita per ogni servizio offerto. Il software aiuta a stabilire tariffe competitive ma profittevoli basate sul mercato e sui costi dei servizi.

Costi fissi e variabili

Specifica i costi fissi (come l’affitto del magazzino, le utenze e i salari fissi) e i costi variabili (materiale di consumo, attrezzature, trasporto) associati alla realizzazione dei servizi. Questo permette di calcolare con precisione la marginalità di ogni servizio.

Calcolo dei volumi di produzione e vendita

Il software prevede una stima dei volumi di produzione e vendita, aiutando a prevedere il fatturato potenziale.

Fatturato e costi complessivi

Grazie ai dati inseriti, il programma calcola automaticamente il fatturato totale e confronta i costi complessivi, fornendo un’immagine chiara della redditività dell’attività.

Margine di guadagno e punto di pareggio

Vengono calcolati i margini di guadagno per ogni servizio e identificato il punto di pareggio, ossia il momento in cui l’attività inizia a generare profitto oltre a coprire i costi.

Fabbisogno finanziario

Il software determina l’esatto fabbisogno finanziario, aiutando a capire quanto finanziamento richiedere alla banca.

Calcolo dell’indice dscr

Importante per valutare la sostenibilità del finanziamento, il software calcola l‘indice dscr (debt service coverage ratio), indicando la capacità dell’attività di coprire il servizio del debito.

Utilizzando il software business plan idraulico di Bsness.com, puoi ottenere una panoramica completa e dettagliata della tua attività, evidenziando i potenziali guadagni e assicurando una pianificazione finanziaria solida e sostenibile.

Questo strumento è fondamentale sia per le nuove imprese che vogliono avviarsi nel modo giusto, sia per le attività esistenti che mirano a espandersi o ottimizzare la loro operatività.

Articolo scritto il 22/3/2024

dott stefano ventura bsness

STEFANO VENTURALinkedin

Stefano Ventura è il fondatore di Bsness.com, software house operante in Italia e Spagna. Si è laureato in economia e commercio presso l’Università di Bologna dove ha anche conseguito il titolo di Dottore Commercialista. Ha esercitato con successo la professione di Dottore Commercialista come esperto in budget e business plan per poi dedicarsi a tempo pieno alla crescita di Bsness.com.