Scopri il potenziale di guadagno di un’autofficina! Con il software business plan Meccanico di Bsness.com, potrai analizzare con precisione investimenti, costi e ricavi, valutare il punto di pareggio e i flussi di cassa.

Preparati a trasformare una semplice officina in una macchina da profitto ben oliata, ottimizzando ogni aspetto del tuo business per massimizzare i guadagni e garantire la sostenibilità finanziaria del tuo investimento.

software business plan meccanico

Il software specifico per fare il business plan autofficina in modo semplice e rapido.

Potrai lavorare direttamente su un esempio di business plan completo realizzato da esperti del settore per la richiesta di un finanziamento.

Quanto guadagna con un’autofficina: fatturato e margine di redditività

In Italia, il fatturato di un’autofficina può variare notevolmente a seconda della sua localizzazione, dimensione e dei servizi offerti.

Tuttavia, un’autofficina di medie dimensioni può aspettarsi un fatturato annuo che va da 100.000 a 500.000 euro. Il margine di redditività per un’autofficina ben gestita può oscillare tra il 10% e il 20%, influenzato da fattori come l’efficienza operativa, la qualità del servizio al cliente e la capacità di mantenere costi operativi contenuti.

Queste cifre possono aumentare significativamente per autofficine specializzate o in posizioni particolarmente vantaggiose.

Quanto guadagna con un’autofficina

Cosa fa un’autofficina? Servizi e prezzi

Un’autofficina offre una gamma variegata di servizi per il mantenimento e la riparazione di veicoli. Ecco alcuni dei servizi principali offerti, con i relativi prezzi medi:

  1. Cambio olio e filtro: essenziale per il mantenimento del motore, può costare tra €50 e €100 a seconda del tipo di olio e veicolo.
  2. Riparazione freni: inclusa la sostituzione delle pastiglie e la revisione dei dischi, può variare da €100 a €300.
  3. Sostituzione pneumatici: dipendente dal tipo e dalla marca dei pneumatici, generalmente si aggira tra €70 e €200 per pneumatico.
  4. Servizio di diagnosi elettronica: per identificare problemi tramite il computer di bordo, circa €50 a €150.
  5. Revisione e riparazione impianto elettrico: come sostituzione batteria o alternatore, con prezzi che variano da €100 a €400.

Inoltre, le autofficine possono offrire servizi accessori che includono:

  • Lavaggio auto: sia interno che esterno, con prezzi che vanno da €10 a €50.
  • Soccorso stradale: assistenza per emergenze, il cui costo può variare notevolmente a seconda della distanza e della complessità dell’intervento.
  • Revisione periodica: necessaria per la certificazione della sicurezza del veicolo, generalmente costa intorno ai €70.

Questi prezzi sono indicativi e possono variare a seconda della localizzazione dell’autofficina e del modello specifico di veicolo trattato.

Calcula la redditività con il business plan autofficina in modo semplice

Come calcolare quanto fattura un’autofficina col software specifico

Utilizzando il software business plan meccanico di Bsness.com, è possibile calcolare con precisione quanto si può guadagnare con un’autofficina. Ecco i passaggi principali e le caratteristiche che il software permette di gestire:

  1. Inserimento degli investimenti iniziali: puoi inserire i costi per l’acquisto di attrezzature essenziali come sollevatori, strumenti di diagnostica, attrezzature per il cambio gomme e altri utensili meccanici. Questi costi sono fondamentali per determinare il fabbisogno finanziario iniziale.
  2. Definizione dei servizi offerti: il software ti permette di elencare i servizi che intendi offrire, come cambio olio, riparazione freni, sostituzione pneumatici, servizi di diagnosi elettronica, e impostare i relativi prezzi di vendita.
  3. Costi fissi e variabili: inserisci i costi fissi quali affitto del locale, stipendi, assicurazioni e utenze, oltre ai costi variabili come materiale di consumo e pezzi di ricambio.
  4. Calcolo dei volumi di vendita: il software stima automaticamente i volumi di vendita dei servizi, basandosi su dati di mercato e sull’input iniziale.
  5. Calcolo automatico di fatturato e costi complessivi: sulla base dei dati inseriti e dei volumi di vendita, il programma calcola automaticamente il fatturato annuo e confronta i costi complessivi, fornendo una visione chiara della redditività di ogni servizio.
  6. Punto di pareggio e flussi di cassa: identifica il punto di pareggio, cioè il momento in cui i ricavi coprono i costi, e analizza i flussi di cassa per garantire la sostenibilità finanziaria nel tempo.
  7. Calcolo del fabbisogno finanziario e indice DSCR: il software determina l’importo esatto del fabbisogno finanziario, aiutando a definire quanto denaro sia necessario chiedere in prestito e calcola l’indice DSCR (debt service coverage ratio) per valutare la capacità dell’azienda di coprire le rate del prestito con gli utili generati.

Questi strumenti permettono di avere una visione dettagliata e precisa della fattibilità e redditività del tuo progetto di autofficina, facilitando la pianificazione finanziaria e aumentando le probabilità di successo nell’ottenimento di finanziamenti.

Articolo scritto il 3/5/2024

dott stefano ventura bsness

STEFANO VENTURALinkedin

Stefano Ventura è il fondatore di Bsness.com, software house operante in Italia e Spagna. Si è laureato in economia e commercio presso l’Università di Bologna dove ha anche conseguito il titolo di Dottore Commercialista. Ha esercitato con successo la professione di Dottore Commercialista come esperto in budget e business plan per poi dedicarsi a tempo pieno alla crescita di Bsness.com.