Nell’articolo “come fare un business plan da soli“, esploreremo i passaggi essenziali per creare un piano aziendale efficace in autonomia.

Discuteremo l’importanza di un software dedicato per semplificare la costruzione del piano economico-finanziario e fornire una guida nella redazione della parte descrittiva.

Verranno delineati i contenuti chiave del business plan e la loro importanza per renderlo convincente.

Inoltre, metteremo in evidenza le informazioni cruciali che ogni imprenditore dovrebbe avere prima di iniziare a scrivere, assicurando una base solida per il successo dell’impresa.

Il software giusto per fare un business plan da soli

software business plan 2024 di Bsness.com

Il miglior software per realizzare da solo il business plan di ogni tipo d’impresa in modo semplice e rapido, anche senza essere un esperto. Lasciati guidare passo a passo per trasformare la tua idea di business in un progetto vincente.

Quando si affronta la sfida di creare un business plan da soli, è essenziale essere guidati da strumenti che semplifichino il processo.

Un software di business plan efficace è fondamentale per costruire con precisione la parte economica e finanziaria del piano.

Esso offre strumenti automatizzati per la stima dei costi, delle entrate, della liquidità e degli investimenti, rendendo più semplice la pianificazione finanziaria.

Inoltre, un buon software guida passo dopo passo nella redazione della parte descrittiva del business plan, fornendo una struttura chiara su quali argomenti trattare e cosa includere in ogni capitolo.

Questo approccio integrato assicura che tutte le componenti cruciali del piano siano accuratamente elaborate, garantendo così un business plan completo e professionale.

Le cose da sapere prima di iniziare a scrivere un business plan

Prima di iniziare a scrivere un business plan da solo, un imprenditore dovrebbe avere chiare in mente le seguenti informazioni:

  • Idea di business e obiettivi: una comprensione chiara dell’idea di business e degli obiettivi a breve e lungo termine.
  • Analisi di mercato: conoscenza del mercato di riferimento, dei concorrenti e del target di clientela.
  • Strategia di marketing e vendite: piani per il posizionamento del prodotto o servizio e strategie per attrarre clienti.
  • Piano operativo: dettagli su come verrà gestita l’attività quotidiana.
  • Struttura organizzativa: informazioni sul team di gestione e sulla struttura organizzativa.
  • Piano finanziario: comprensione delle esigenze finanziarie, inclusi costi di avvio, proiezioni di entrate e spese.
  • Aspetti legali e normativi: conoscenza delle normative specifiche del settore e degli aspetti legali relativi all’avvio dell’attività.

Avere queste informazioni preparate e organizzate prima di iniziare aiuterà a rendere il processo di scrittura del business plan più fluido e produttivo.

Cosa deve contenere il business plan

Il contenuto di un business plan dovrebbe includere:

  • Executive summary: un riassunto accattivante che cattura l’essenza dell’impresa, i suoi obiettivi e il potenziale di mercato.
  • Descrizione dell’azienda: informazioni dettagliate sull’azienda, inclusa la sua storia, struttura, e obiettivi a lungo termine.
  • Analisi di mercato: una panoramica approfondita del mercato di riferimento, con analisi dei concorrenti e del target di clientela.
  • Piano di marketing e vendite: strategie di marketing e vendite per attrarre e mantenere clienti.
  • Organizzazione e gestione: struttura organizzativa dell’azienda e informazioni sul team di gestione.
  • Piano di produzione/servizi: dettagli sulla produzione o erogazione dei servizi.
  • Piano economico e finanziario: analisi finanziaria, inclusi prospetti di flusso di cassa, bilanci previsionali e analisi di punto di pareggio.
  • Richiesta di finanziamenti: se necessario, specificare le esigenze di finanziamento e come verranno utilizzati i fondi.
  • Appendice: documenti di supporto, come ricerche di mercato o curriculum dei membri del team.

Ogni sezione dovrebbe essere scritta in modo chiaro, conciso e convincente, dimostrando la fattibilità e il potenziale di successo dell’impresa.

Quali caratteristiche deve avere il software per fare il piano economico e finanziario da inserire nel business plan

Un software efficace per la creazione del piano economico e finanziario dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • Facilità d’uso: interfaccia intuitiva e guide passo-passo.
  • Calcolo automatico: capacità di calcolare automaticamente indicatori finanziari chiave.
  • Personalizzazione: flessibilità per adattarsi a diversi modelli di business.
  • Analisi di bilancio: funzioni per l’analisi del bilancio, compresi attivo, passivo e patrimonio netto.
  • Proiezioni finanziarie: strumenti per creare proiezioni di flusso di cassa, conto economico e piano degli investimenti.
  • Indicatori di performance: calcolo di kpi come punto di pareggio, roi e margine di profitto.
  • Report e grafici: capacità di generare report dettagliati e visualizzazioni grafiche.

Questi elementi sono essenziali per fornire una visione chiara e completa della situazione finanziaria e delle prospettive di un’impresa.

Articolo scritto il 24 dicembre 2023

dott stefano ventura bsness

STEFANO VENTURALinkedin

È il fondatore di Bsness.com, software house operante in Italia e Spagna. Si è laureato in economia e commercio presso l’Università di Bologna dove ha anche conseguito il titolo di Dottore Commercialista. Ha esercitato con successo la professione di Dottore Commercialista come esperto in budget e business plan per poi dedicarsi a tempo pieno alla crescita di Bsness.com.