Per lanciare un’attività commerciale di successo nel nostro Paese non si può ignorare la grande opportunità di aprire uno stabilimento balneare.

Nonostante le difficoltà oggettive e la forte concorrenza questa può risultare ancora una buona idea di business.

 Intraprendere un’iniziativa del genere è quindi un compito impegnativo perché la strada è lunga e la competizione è tanta.

Diventa fondamentale sapersi muovere e conoscere ogni passo, a partire dalla realizzazione di un business plan per uno stabilimento balneare strutturato nel migliore dei modi.

Tuttavia, una delle prime cose da fare per aprire uno stabilimento balneare, è avanzare la richiesta al comune interessato per l’ottenimento della specifica concessione demaniale.

Di frequente è necessario partecipare a periodici concorsi previsti dall’Ente del Demanio Marittimo, ente a cui compete l’assegnazione dei lotti.

 Per accorciare i tempi spesso però risulta più agevole subentrare a un lido già presente.

L’avvio di un’attività commerciale come questa necessita poi dell‘autorizzazione ambientale, utile per attestare la tutela del territorio destinato ad ospitare lo stabilimento.

La richiesta per ottenere l’autorizzazione ambientale unica va fatta allo Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap), che la trasmetterà alle diverse autorità competenti.

L’apertura della partita IVA presso l’Agenzia delle Entrate, l’iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio e l’apertura delle posizioni INPS e INAIL sono ulteriori adempimenti burocratici da portare a termine.

 In particolare, aprire la posizione INPS è essenziale per versare i contributi obbligatori previsti dalla legge, mentre aprire la posizione INAIL è importante per la tutela contro eventuali infortuni sui luoghi di lavoro.

 Ultimato fino in fondo l’iter burocratico per aprire uno stabilimento balneare è importante organizzare al meglio l’attività: i posti per gli ombrelloni e le cabine, il bar, il ristorante ed i servizi, eventuali campi da calcetto e pallavolo, etc.

Business plan stabilimento balneare per la richiesta di un finanziamento

Requisiti per aprire uno stabilimento balneare
business plan per lo stabilimento balneare

Le autorizzazioni da richiedere e ottenere e le altre pratiche burocratiche da sbrigare sono quindi determinanti e obbligatorie ai fini del regolare avvio di un nuovo stabilimento balneare.

Allo stesso modo il business plan è uno strumento essenziale per pianificare ogni dettaglio del nuovo lido balneare e per la richiesta di un finanziamento alla banca o di agevolazioni a fondo perduto..

 Il business plan descriverà ogni aspetto dello stabilimento balneare: dall’organizzazione interna al mercato e alla concorrenza fino al piano economico e finanziario nel quale ogni informazioni sarà trasformata in numeri.

Il destinatario del business plan potrà quindi vedere facilmente il fabbisogno finanziario e la redditività del progetto, quando verrà raggiunto il punto di pareggio e potrà analizzare il bilancio CEE e tutti gli indici di bilancio per farsi un’idea della fattibilità dell’idea di business.

Il business plan è utile per non lasciare nulla al caso e per una visione organica dell’intero progetto imprenditoriale.

Il business plan è un documento di assoluto valore per la presentazione dell’iniziativa imprenditoriale ad eventuali soci, per attirare altri investitori o per la richiesta agli istituti di credito di un eventuale finanziamento.

Al momento di chiedere il finanziamento alla banca infatti il documento verrà sottoposto all’attenzione di un’apposita commissione, che valuterà scrupolosamente la fattibilità o meno dell’iniziativa imprenditoriale.

Lo scopo del business plan è quindi la formalizzazione del progetto commerciale e la sua valutazione in termini di opportunità economiche-finanziarie e di fattibilità.

La cosa positiva è che con un software business plan specifico per uno stabilimento balneare, chiunque può realizzarlo da solo, anche senza essere un esperto.

Il software di Bsness.com, ad esempio, ti permette di lavorare direttamente su un esempio completo già realizzato da professionisti esperti del settore.

Dovrai semplicemente controllare e eventualmente modificare alcuni dati, come servizi offerti, tariffe, volumi ecc per ottenere automaticamente il business plan su misura per le tue esigenze.

In questo modo, oltre a poter pianificare correttamente la tua attività, potrai rapidamente chiedere un finanziamento o partecipare ad uno dei bandi di invitalia per ottenere agevolazioni a fondo perduto.

I fattori principali del tuo business plan lido balneare

Come fare il business plan lido balneare
business plan lido balneare

Una volta compresi il concetto e la grande importanza del business plan, ora è arrivato il momento di capire quali sono i fattori che maggiormente caratterizzano questo documento.

A tal proposito, gli elementi i principali sono i seguenti:

  • descrizione dell’iniziativa imprenditoriale;
  • forma giuridica ed elementi organizzativi della società;
  • composizione dell’organico;
  • indagine sul mercato di interesse (target di riferimento, criticità, punti di forza, concorrenza, etc.).

Un’approfondita analisi per capire se la zona individuata è realmente idonea ad accogliere una nuova attività di successo;

  • strategie commerciali da intraprendere;
  • finalità e mezzi per raggiungere gli scopi preventivati;
  • pianificazione finanziaria;
  • campagna promozionale.

La struttura del documento non può prescindere da questi fattori caratterizzanti che, tuttavia, vanno sviluppati all’interno del business plan con tutte le competenze e la professionalità del caso.

Questo perché, al momento della realizzazione del documento, capita spesso che diverse criticità vengano ignorate o, perlomeno sottovalutate, errori che gli esperti della materia non commetterebbero mai.

Business plan lido balneare: il grande supporto del software

Non è facile quindi la stesura di un business plan perché anche un solo errore, un’omissione o la mancanza di qualche essenziale notizia potrebbe condizionare parecchio la realizzazione dell’iniziativa.

 In altre parole, per redigere un documento simile sono richiesti sforzi intellettuali di alto profilo, un compito non alla portata di tutti.

Per fortuna esistono business plan già fatti e pronti per essere ottimizzati e personalizzati al meglio.

In tal senso, un eccellente supporto arriva con il software “business plan stabilimento balneare” del sito bsness.com.

Il software include un modello di business plan completo fatto da esperti della materia per uno stabilimento balneare di medie dimensioni, già perfettamente realizzato per presentarlo alla banca per un eventuale domanda di finanziamento.

Un documento anche da personalizzare facilmente secondo le necessità dei propri stabilimenti balneari, attraverso la modifica di pochi dati appena oppure da utilizzare modificandone esclusivamente l’intestazione e la denominazione della società.

Con il software del sito bsness.com è anche possibile calcolare velocemente i costi per aprire la nuova attività imprenditoriale.

Naturalmente per farlo in maniera attendibile è necessario l’inserimento dei dati sull’investimento iniziale, sui costi fissi e variabili, sui servizi e su altri importanti elementi.

La parte numerica del business plan è in excel e questo le rende facilmente gestibile da parte dell’utente.

Grazie alle notizie inserite, compresi il numero di lettini e ombrelloni messi a disposizione, calcolerà le spese e le entrate per un quadro previsionale verosimile.

Uno strumento digitale semplice e innovativo allo stesso tempo, da impiegare per la realizzazione di un piano imprenditoriale efficiente e funzionale.

Sviluppare il documento per uno stabilimento balneare con alla base un lavoro già fatto da esperti del settore consente di realizzare un business plan in tempi più brevi e al riparo dai possibili sbagli.

Un business plan così bene realizzato per un lido balneare è perfettamente pronto per presentarlo a un istituto di credito a corredo dell’istanza per l’accesso a un eventuale finanziamento.

Nessuna banca concederà un finanziamento al buio, prima di elargire i fondi richiesti una commissione ad hoc incaricata dall’istituto di credito analizzerà a fondo la fattibilità del progetto commerciale.

A tal fine, per non vanificare l’investimento di risorse fisiche e finanziarie, è molto opportuna un’ottimale pianificazione per conoscere preventivamente costi e ricavi dello stabilimento balneare che si intende avviare e per reperire i fondi necessari attraverso un finanziamento bancario.

Per finire, il business plan è funzionale anche per partecipare a qualche bando previsto dall’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa (INVITALIA).

Un’altra possibilità da capitalizzare al massimo con un documento redatto al meglio e comprensivo di tutti gli elementi essenziali.