A partire dal 5 maggio sarà possibile iniziare a preparare la documentazione per richiedere le agevolazioni per l’imprenditoria femminile per il 2022.

A gestire il bando sarà Invitalia che dovrebbe a breve pubblicare tutta la documentazione necessaria per la compilazione della domanda e la redazione del piano d’impresa.

La domanda sarà poi oggetto di un processo di valutazione della durata di 60 giorni che approfondiamo in un prossimo articolo.

Come e quando accedere al bando agevolazioni imprenditoria femminile

Bando agevolazioni imprenditoria femminile
Bando agevolazioni imprenditoria femminile

Il primo appuntamento con i fondi del ministero dello sviluppo economico sarà per le nuove imprese femminili e per quelle costituite negli ultimi 12 mesi.

Dalle ore 10 del 5 maggio sarà infatti possibile iniziare a preparare la domanda che potrà poi essere inviata a partire dalle ore 10 del 19/5.

Il business plan per le imprese femminili

Imprenditoria femminile Invitalia

Le imprenditrici e le società a prevalente partecipazione femminile potranno già iniziare a preparare il business plan per il loro progetto.

Il piano d’impresa sarà infatti composto da una lunga parte informativa nella quale descrivere dettagliatamente il progetto e dal piano economico e finanziario.

La compilazione degli schemi del conto economico, rendiconto finanziario e fonti e impieghi è la parte più complessa della domanda.

Per compilare la domanda in modo corretto e coerente è necessario aver prima realizzato un buon business plan.

Il software per richiedere le agevolazioni per l’imprenditoria femminile in modo semplice e rapido

Come abbiamo già fatto con successo con gli altri bandi Invitalia, stiamo realizzando un software per riclassificare i dati economici e finanziari dei nostri business plan negli schemi previsti dal bando per l’imprenditoria femminile.

Potrete quindi iniziare già a realizzare il business plan per il vostro progetto e poi con un clic ottenere tutti i dati economici e finanziari richiesti nel piano d’impresa per l’imprenditoria femminile.

Questo significa che potete mettervi avanti col business plan e poi essere i primi già pronti per presentare la richiesta di agevolazioni per l’imprenditoria femminile.

A quanto ammontano le agevolazioni per l’imprenditoria femminile

Agevolazioni imprenditoria femminile 2022
Agevolazioni imprenditoria femminile 2022 Invitalia

I contributi per l’imprenditoria femminile ammontano ad un totale di 200 milioni: 40 provenienti dalla legge di bilancio del 2021 e i restanti 160 dal famoso Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Potranno partecipare sia imprenditrici e professioniste in forma individuale che le società a prevalente partecipazione femminile con sede legale o operativa sul territorio italiano.

I settori ammessi alle agevolazioni per l’imprenditoria femminile

Rientreranno nei finanziamenti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile 2022 quasi tutti i settori dell’industria, agricoltura, artigianato, turistico, del commercio e dei servizi.

Potrete dunque approfittare dei software business plan specifici con un esempio già pronto e precaricato disponibili per tutte le principali attività economiche.

Lavorando sugli esempi già fatti per le specifiche attività, sarà sufficiente apportare solo le modifiche necessarie e l’intero lavoro si aggiornerà automaticamente.

Poi basterà un clic per ottenere i dati riclassificati secondo gli schemi del bando Invitalia imprenditoria femminile.